Molluschi

L’arpione velenoso dei conidi è uno dei più veloci nel regno animale

Le lumache appartenenti alla famiglia dei conidi sono gasteropodi marini velenosi che spingono idraulicamente un arpione radulare cavo e chitinoso nella preda. 

leggi di più 0 Commenti

Una simbiosi marina tripartita alla base di un'originale strategia di difesa

La scoperta di una nuova specie di batteri che producono tossine aiuta a spiegare come una lumaca marina velenosa e la sua preda algale ottengano le loro difese chimiche. 

leggi di più 0 Commenti

Bassi livelli di ossigeno potrebbero temporaneamente accecare gli invertebrati marini

Gli scienziati dello Scripps Institution of Oceanography hanno scoperto che bassi livelli di ossigeno nell'acqua di mare potrebbero accecare alcuni invertebrati marini. Questi risultati, pubblicati di recente sul Journal of Experimental Biology, sono la prima dimostrazione che la visione negli invertebrati marini è altamente sensibile alla quantità di ossigeno disponibile nell'acqua.

leggi di più 0 Commenti

I calamari potrebbero fornire un'alternativa ecologica alla plastica

Le proteine di calamaro possono essere utilizzate per produrre materiali di prossima generazione in una serie di ambiti che includono energia e biomedicina, così come i settori della sicurezza e della difesa.

leggi di più 0 Commenti

Può una minuscola lumaca di mare rivaleggiare con la gigantesca stella corona di spine per il ruolo di killer dei coralli.

Le stelle corona di spine (Acanthaster planci)  sono enormi spine nel fianco  per le persone che cercano di proteggere le barriere coralline. Quando le popolazioni di questi predatori dei coralli finiscono fuori controllo, possono devastare le barriere coralline in modo drammatico, specialmente se queste stanno già lottando contro l'inquinamento, la pesca eccessiva e il riscaldamento. L'Australia, ad esempio, per controllare le epidemie della stella corona di spine sulla Grande Barriera Corallina sta spendendo tanti milioni di dollari.

leggi di più 0 Commenti

I calamari rivestono le uova con una sostanza antifungina

Quando le uova vanno a male, di solito la colpa è dei batteri. Ma alcuni batteri aiutano i piccoli calamari a mantenere fresche le loro uova.

leggi di più 0 Commenti

Svelato per la prima volta il meccanismo con cui le tridacne conquistano il loro spazio nella roccia

La conchiglia gigante Tridacna crocea, originaria delle barriere coralline dell'Indo-Pacifico, è nota per la sua capacità unica di penetrare completamente nella roccia corallina ed è un importante agente di bioerosione della barriera corallina. 

leggi di più 0 Commenti

Centinaia di femmine di polpi viola, madri super strane e condannate

Chilometri sotto la superficie dell'oceano, nelle acque scure lungo un fondale roccioso, un sommergibile incontra inaspettatamente uno spettacolo bizzarro: centinaia di piccoli polpi viola, molti di loro madri che proteggevano grappoli di uova, aggrappati alla lava indurita di un vulcano sottomarino.

leggi di più 0 Commenti

Gli scienziati hanno trasferito un ricordo da una lumaca di mare in un'altra

Un nuovo studio suggerisce fortemente che, almeno alcuni ricordi sono memorizzati nel codice genetico e che il codice genetico può agire come un brodo di memoria. Estrailo da un animale e incolla il codice in un secondo animale, e quel secondo animale può ricordare cose che solo il primo animale conosceva.

leggi di più 0 Commenti

Dal nudibranco fotosintetico Elysia chlorotica, la ricerca sull’energia verde perpetua.

Secondo uno studio della Rutgers University, il nudibranco Elisia chlorotica può vivere per mesi estraendo i cloroplasti dalle alghe e utilizzandoli per rifornirsi di energia attraverso la fotosintesi, esattamente come fanno le alghe e tutti gli altri organismi fotosintetici.

E’ questa un'impresa notevole, che un animale si comporti come una pianta e sopravviva per mezzo della fotosintesi. 

leggi di più 0 Commenti

La schiusa di un uovo fornisce nuove informazioni sulle fasi precoci del ciclo di vita del polpo Dumbo

Gli scienziati non sapevano che tipo di uovo di polpo avevano tirato via dal fondo del mare finché il guscio non ha iniziato a schiudersi, quindi hanno visto le orecchie del piccolo elefantino.

leggi di più 0 Commenti

Seppie, maestre del camuffamento, svelato un nuovo trucco

Polpi e seppie sono in grado di far spuntare, all'improvviso, sulla cute, proiezioni 3-D e mantenerle estese per oltre un’ora, scappando poi, ancora più velocemente, via lontano. È questa la forma di mimetismo attraverso la quale,  assumendo un profilo irregolare, questi molluschi cefalopodi imitano i coralli o altri tipi di nascondigli marini. Un nuovo studio pubblicato su iScience, chiarisce i meccanismi neurali e muscolari che sono alla base di questa straordinaria tattica di difesa. 

leggi di più 0 Commenti

Descritto un nuovo modo di catturare prede: la kleptopredazione

Il nudibranco Cratena peregrina ha un gusto per le creature marine microscopiche chiamate zooplancton e si nutre di esse rubando il pasto a un idroide predatore, inghiottendo predatore e preda insieme. Un tipo di predazione in precedenza sconosciuto, che i ricercatori hanno soprannominato "kleptopredazione". 

leggi di più 0 Commenti

L’affascinante rito dell’accoppiamento degli angeli di mare

Un momento magico, catturato dal biologo marino Alexander Semenov, mostra l’eleganza degli angeli di mare durante il loro intimo momento del rito dell’accoppiamento.

 

Gli angeli di mare sono piccoli molluschi planctonici, dal corpo trasparente, appartenenti alla famiglia Clionidae, noti scientificamente come Clione limacina. Il video mostra una coppia nelle acque di Novaya Zemlya, un arcipelago nell'Oceano Artico, nella Russia settentrionale.

leggi di più 0 Commenti

Identificata per la prima volta la dieta dello sfuggente polpo dai ‘sette tentacoli’

Una scoperta, pubblicata su Scientific Reports, “The giant deep-sea octopus Haliphron atlanticus forages on gelatinous fauna,” mostra le prime osservazioni di questo sfuggente polpo gigante pelagico, con una sorprendente scelta riguardo alla preda: una medusa!

leggi di più 0 Commenti