Cnidari

Scoperto un antidoto contro il mortale veleno delle cubomeduse

Un team di ricercatori, studiando il meccanismo del dolore, ha scoperto un antidoto alla puntura mortale della creatura più velenosa sulla Terra: la cubomedusa australiana. Una singola puntura per un essere umano causa necrosi della pelle, dolore lancinante e, se la dose di veleno è abbastanza grande, arresto cardiaco e morte in pochi minuti. Il nuovo antidoto, scoperto usando la tecnica di editing genetico Crispr, blocca i sintomi entro 15 minuti dal contatto.  

leggi di più 0 Commenti

La genomica rivela perché alcune creature diventano meduse mentre altre restano polipi

Meduse, coralli e anemoni di mare hanno corpi molto diversi ma tutti cadono sullo stesso grande ramo nell'albero genealogico animale. Le meduse in realtà iniziano ancorate al fondo del mare, proprio come coralli e anemoni. 

leggi di più 0 Commenti

Scoperto un parassita che infetta i coralli, con i geni della clorofilla, ma che non fotosintetizza

Per la prima volta gli scienziati hanno trovato un organismo in grado di produrre clorofilla ma che non esercita la fotosintesi. L'organismo è stato denominato "corallicolide" perché è presente nel 70% dei coralli in tutto il mondo e può fornire indizi su come proteggere le barriere coralline in futuro.

leggi di più 0 Commenti

Sono i predatori a modellare la relazione dei pesci pagliaccio con un improbabile ospite

Uno studio dell'Università del Queensland e Deakin University ha identificato nei predatori la forza che modella le relazioni reciprocamente vantaggiose tra specie come il pesce pagliaccio e gli anemoni. l biologi hanno dichiarato che la ricerca mirava a comprendere l'origine di tali rapporti, noti come mutualismi interspecifici, estremamente comuni in natura. 

leggi di più 0 Commenti

Una fluorescenza verde attrae le alghe simbiotiche verso i coralli

I coralli che costruiscono le barriere coralline non possono sopravvivere senza la simbiosi obbligatoria con i dinoflagellati fotosintetici del genere Symbiodinium, da cui dipendono per la maggior parte della loro energia. 

leggi di più 0 Commenti