Sfruttare il Potere delle Persone per Combattere l'Immondizia nell'Oceano

 

L’International Coastal Cleanup è iniziato più di 30 anni fa, quando le comunità si radunavano insieme con l'obiettivo comune di raccogliere e documentare la spazzatura disseminata lungo le loro coste. Il movimento è stato catalizzato dalla passione e dallo spirito di due persone impegnate. Nel 1986, Linda Maraniss si trasferì in Texas da Washington, DC, dove lavorava per Ocean Conservancy. Era stata ispirata dal lavoro che la sua collega di Ocean Conservancy Kathy O'Hara stava facendo in un rapporto rivoluzionario chiamato Plastics in the Ocean: Più che un Problema di Rifiuti che sarebbe stato pubblicato l'anno successivo.

 

Linda e Kathy raggiunsero il Texas General Land Office, le imprese locali e altri amanti dell'oceano, e pianificarono quella che sarebbe diventata la prima Pulizia di Ocean Conservancy. Esse chiesero  ai volontari di andare oltre alla raccolta della spazzatura registrando ogni articolo raccolto su una scheda dati standardizzata al fine di identificare i modi per eliminare la spazzatura oceanica in futuro.

 

 

La Pulizia è cresciuta immensamente nei 30 anni successivi. Volontari di stati e territori in tutti gli Stati Uniti e oltre 100 paesi si riuniscono ogni anno e partecipano a un evento di pulizia vicino a loro.

Grazie ai volontari di tutto il mondo, l'International Coastal Cleanup è diventato un faro di speranza, che conduce e stimola l'azione a sostegno del nostro oceano. Nel corso degli anni, questo movimento ha creato una famiglia che attraversa gli oceani e i confini dei paesi. Una rete che lavora insieme per qualcosa di più grande di noi. Alla nostra rete globale, ti ringraziamo.

 

Volontariato ora: speriamo di vedervi alla prossima edizione di International Coastal Cleanup!

Fai la differenza per tutto l'anno

 

 

Scarica l'app Clean Swell e documenta la spazzatura che accumuli ventiquattr'ore su ventiquattro o avvia la tua Pulizia in una spiaggia vicino a te.